Cane e gatto

[wp_bannerize group="bann"]

Nel cane e  gatto la tigna o tinea può essere causata da diversi funghi. A volte la loro presenza nel mantello dei cani e gatti non scatena nessun sintomo, ma l’animale, portatore sano della micosi, può comunque trasmetterla ai suoi simili e all’uomo.

tigna, cane, gatto, animali domestici

Tigna nei cani e gatti

Fra i gatti i più colpiti sono i cuccioli, che possono presentare chiazze prive di pelo in cui la pelle è arrossata, leggermente pruriginosa e squamosa o con forfora. A volte la tigna è associata anche a forme di dermatite o può colpire le unghie. Per sconfiggerla il veterinario può consigliare di rasare il micio e di fargli assumere dei farmaci.

Anche nel caso dei cani le vittime principali dei funghi sono i cuccioli e i giovani adulti e il sintomo principale è la perdita di pelo a chiazze sul muso, sulle orecchie, le zampe e la coda. Inoltre anche nei cani l’infezione può riguardare anche le unghie. In genere non causa prurito, che può però insorgere in caso di sovra infezioni batteriche, che si possono manifestare anche con la comparsa di croste. Il trattamento può prevedere l’uso di antimicotici (incluso lo stesso miconazolo utile nel caso dell’uomo) e la rasatura del cane.

Che si tratti di un cane e gatto indiferentemente, le misure da adottare perché i cuccioli di casa non trasmettano la micosi agli altri componenti della famiglia sono simili: eliminare le spore che potrebbero essere disperse nell’ambiente passando regolarmente l’aspirapolvere e sterilizzare tutti gli oggetti che potrebbero essere contaminati con una soluzione di acqua e candeggina in proporzione 1:10. In questo modo le possibilità di contagio saranno ridotte al minimo.

Cane e gatto, da sempre amici dell’uomo, compagni inseparabili, ma prestate sempre molta attenzione e non trascurate mai eventuali cura

Quindi, chiunque possiede cane e gatto, presti molto attenzione alla sua igiene, prevenire qualsiasi infezione e rivolgersi immediatamente ad un veterinario all’apparire dei primi sintomi.
[wp_bannerize group="bann"]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>